Giornata mondiale dell’ambiente

Lo scorso 15 maggio l’Italia ha finito le risorse naturali del Pianeta previste per il consumo nel 2022.

Ciò significa che, con 7 mesi di anticipo, stiamo già utilizzando “virtualmente” le risorse necessarie per sopravvivere al 2023.

Ogni anno, l’Earth Overshoot Day arriva sempre più in anticipo. Fino a quando resteremo troppo indietro. E questa consapevolezza, ad oggi, sembra non toccare davvero nessuno, sembra rimanere ancorata a discussioni teoriche che hanno ben poca conseguenza nella realtà.

In Defence Tech, la questione ambientale sta diventando sempre più importante. Questo perché, con gli anni, stiamo imparando a valutare attentamente ogni scelta di produzione, anche in base all’impatto ambientale che il nostro lavoro genera.

Abbiamo già fatto tutto il possibile?

No, non ancora.

Però siamo consapevoli che c’è ancora tanto da fare. Siamo consapevoli di avere un ruolo, in tutto questo, che si sostanzia in quello di usare la tecnologia per proteggere e salvare il pianeta, non per rovinarlo facendo finta che il problema non esista.

Oggi è la Giornata Mondiale dell’Ambiente e vogliamo provare a condividere questi intenti che sentiamo forti. Non possiamo non agire. È tempo dell’assunzione di responsabilità e ciò vale per le aziende, per le nazioni, per i singoli individui nella loro quotidianità.